Ricerca e progettazione acustica: il laboratorio del suono dei fratelli Caimi

Share:

A Nova Milanese, a due passi da Milano, la Caimi Brevetti SPA è stata una vera e propria scoperta. Già la definizione risulta difficoltosa, perché parlare di azienda non riesce a rendere l’idea dell’atmosfera di ricerca, sperimentazione e miglioramento continuo che si respira al suo interno. L’azienda è stata fondata 70 anni fa ed oggi è condotta dai fratelli Caimi: Gianni, Renzo, Franco e Giorgio. Una lunga storia di lavoro che inizia nel 1949 quando Renato pose le basi di una realtà produttiva che già strizzava l’occhio alla ricerca e alla conoscenza. Oggi, proprio su quelle fondamenta i 4 fratelli hanno realizzato un complesso di laboratori all’avanguardia per dar vita la progetto Open Lab. La ricerca scientifica e tecnologica è orientata al settore del benessere acustico, inventando una serie di materiali e soluzioni fonoassorbenti, ed è questo aspetto che ha attirato la nostra attenzione.

«Nei nostri laboratori – spiegano – ospitiamo soprattutto idee. Siamo quotidianamente impegnati nella sperimentazione di nuovi materiali e nella prototipazione progettuale. Collaboriamo con i più rinomati designer e architetti italiani e internazionali, ma anche con giovani designer emergenti e, per svolgere ricerca applicata, con alcune delle migliori Università e Centri di ricerca più all’avanguardia in Italia».

Altro punto a favore dell’azienda è la vocazione etica, l’operatività dei loro laboratori infatti non è solo un’esclusiva di Caimi ma sarà messa a disposizione a titolo gratuito per Università, Istituti di Ricerca, Fondazioni ed Enti che potranno usufruirne per studi e ricerche, in special modo nel campo del suono e dell’acustica, al fine di individuare nuove soluzioni per il miglioramento della salute e del benessere psicofisico delle persone. Anche dei portatori di protesi acustiche, come ci hanno spiegato proprio i fratelli Caimi, ricordando le difficoltà della loro nonna, portatrice di protesi acustica in età avanzata.

«Dopo aver dotato le stanze in cui nostra nonna, ormai anziana, trascorreva la maggior parte del suo tempo, di adeguati pannelli fonoassorbenti, anche le performance dell’apparecchio acustico ne hanno beneficiato moltissimo – raccontano -. La qualità acustica degli ambienti purtroppo è un aspetto ancora troppo trascurato».

Non possiamo che essere d’accordo con questa osservazione che è proprio alla base di quella rivoluzione culturale che deve essere portata avanti nel campo dell’udito e che, come dimostra questo aneddoto, abbraccia molteplici aspetti della vita delle persone.

 Caimi Open Lab – I Laboratori

Caimi Open Lab è un complesso di laboratori concepiti dall’azienda e specificatamente dedicati alla ricerca teorica e applicata in ambito tecnologico, acustico, nuovi materiali e prototipazione avanzata.

SUPERNOVA LAB

Una camera di prova completamente isolata dal resto del mondo grazie a una tripla copertura composta da una struttura esterna di 90 tonnellate di calcestruzzo speciale, da una gabbia di faraday intermedia di schermatura e da un isolamento semianecoico specificatamente composto da 1301 elementi fonoassorbenti. La funzione è quella di indagare le capacità percettive umane in un ambiente controllato e isolato da rumori e interferenze elettromagnetiche.

REV LAB

Una camera riverberante finalizzata alla misurazione e allo studio dei materiali fonoassorbenti, funzionalità garantite dalla particolare geometria costruttiva a pareti asimmetriche e dalla struttura dell’involucro cementizio. Ulteriore particolarità della camera riverberante è la possibilità di essere messa in comunicazione diretta con la camera semianecoica, per una analisi peculiare del comportamento dei materiali.

HABITAT LAB

Il laboratorio espande la tipologia dell’analisi del campo sonoro all’ambiente reale grazie a un’acustica modificabile nel tempo reale e a un sistema di visualizzazione diretta delle onde sonore.

Completano la rosa dei laboratori: MICROMAX, dedicato allo studio delle microstrutture dei materiali per analisi e controllo visivo, acustico e strutturale; HUB LAB, sala di connessione e controllo; DESING LAB, per la ricerca applicata, anche con tecnologie 3D, propedeutica alla messa in produzione e IPOGEO LAB, laboratorio sotterraneo per prove di stress sui materiali.

Al di fuori di una logica esclusivamente produttiva, Caimi collabora continuativamente con il mondo della formazione e delle Istituzioni Universitarie, tre le quali il Politecnico di Milano e l’Università di Genova, con la Triennale di Milano, l’ADI, il Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano, mantenendo sempre una presenza costante in tutte le attività di confronto culturale in Italia e nel mondo.

(caimi.com)

Share:

Leave a reply